Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

RECENSIONE CRITICA  A CURA DI SABRINA FALZONE:

NELL’ESIGENZA DI UN RECUPERO DELLA MATERIA SI INSERISCE L’ARTE SCULTOREA DI GOBAN VECO,NOME D’ARTE DI MAURIZIO RANCATI.

LA SUA POETICA VALICA I CONFINI DELLA SOCIETA’ CONSUMISTICA PER RECLAMARE UN RITORNO AL RISPETTO AMBIENTALE NEL MONDO CONTEMPORANEO.

ATTRAVERSO LA FORGIATURA DEL FERRO GOBAN VECO RIVALUTA L’OGGETTO IN VIRTU’ DI UNA CONCETTUALITA’DELL’ARTE CHE DIVULGHI UN MESSAGGIO DI CONSAPEVOLEZZA.LE SPERIMENTAZIONI FORMALI SI SVILUPPANO MEDIANTE L’IMPIEGO DEL FERRO E DI ALTRI MATERIALI DI REITERO,COME IL CUOIO,IL LEGNO E UNA PLURALITA’ DI METALLI.COLPISCE LA SEMPLICITA’ FORMALE DEL FERRO,CHE ANTICIPA LA SINTESI DI UN TEMA BEN PIU’ VASTO E PROFONDO.


Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •